mercoledì 21 luglio 2021

ESTATE, ANCORA

"Silenzio! Hanno chiuso le verdi
persiane delle case.
Non vogliono essere invase.
Troppe le fiamme
della tua gloria, o sole!
Bisbigliano appena
gli uccelli, poi tacciono, vinti
dal sonno. Sembrano estinti
gli uomini, tanto è ora pace
e silenzio... Quand'ecco da tutti
gli alberi un suono s'accorda,
un sibilo lungo che assorda,
che solo è così: le cicale."

Luglio con le sue alte temperature, il sole dardeggiante nei cieli, le serate lunghe, il frinire delle cicale, è proprio il cuore dell’estate, anche se è un cuore, quest’anno, un po’ intervallato da tante piogge, temporali, burrasche.

Ilaria ed io, lei in caffetteria ed io sola soletta in laboratorio, proseguiamo la nostra intensa attività mattutina fatta di tante colazioni, pause caffè e voglia di bevande fresche e dissetanti. Ovviamente non mancano le ricorrenze da festeggiare e pochi giorni fa è stata la volta di una persona che da un paio d’anni ha assunto un ruolo di una certa importanza nell'ambito della multiforme PSM Family.

Il fanciullo in questione, che non è proprio un fanciullo nel senso stretto del termine ma lo è senz'altro nell'animo, ha il notevole pregio di creare effetti alquanto positivi sul buon umore di Ilaria.

Il festeggiato fortunello ha avuto, pare a sorpresa, una super CREAM TART con frolla al cacao, niente di meno!
Sono felice di aver ricevuto grandi apprezzamenti per il mio lavoro.

Confesso che inizialmente ero un po’ scettica su questa torta (ma vuoi mettere una bella crostata di frutta?): doppio strato sottile di pasta frolla, crema chantilly leggermente addensata per dare la forma a ciuffetto, decorazioni con frutti di bosco, macaron e meringhe con i colori desiderati e, caratteristica delle caratteristiche, non l’usuale forma tonda o quadrata, ma lettere e numeri o al più tonda ma a ciambella. E proprio lei, la Cream Tart, sta avendo grande successo, regalandomi molte soddisfazioni.

Questa torta ogni volta viene quindi appositamente disegnata in base ai numeri e alle lettere che si vogliono rappresentare, della grandezza idonea ai fortunati consumatori. Se le porzioni richieste sono poche e magari il numero da festeggiare è a due cifre è meglio optare per la forma a ciambella.

L’altro giorno, quando preparavo le basi al cacao per quest’ultima fatta, armata di carta da forno, matita, gomma e forbici per preparare le dime, mi sono proprio sentita come il sarto che taglia la stoffa per creare l’abito SU MISURA.

Intanto che i fanciulli festeggiavano e mi mandavano foto di baci e abbracci e torta, io correvo con il mio amato verso la Val Vigezzo per i preparativi dell’edizione 2021 di CRAVEGGIA IN MUSICA (cfr. art. blog 5 agosto 2020): il cartellone con tutti i concerti in programma è già appeso all'interno di Pasticceria Su Misura e fa bella mostra di sé. Non mancate quindi di dargli un occhio e non fate i pigri: Craveggia non è vicinissima a Lecco, ma è comunque alla portata di una gita in giornata.
Vi assicuro che ne sarete felici!






mercoledì 14 luglio 2021

ETERNITÀ

"Per sempre me ne andrò per questi lidi,

tra la sabbia e la schiuma del mare.

L’alta marea cancellerà le mie impronte

E il vento disperderà la schiuma.

Ma il cuore e la spiaggia dureranno in eterno."

(Khalil Gibran)


Dopo una breve sosta torno al nostro consueto appuntamento di pensieri e parole. Vi propongo anche questa settimana una poesia di Gibran che mi pare molto adatta alla stagione e al tema dell’eterno, eterno come vorremmo fosse l’amore, eterno come vorremo ogni minuto di felicità vissuta.

La mia assenza della scorsa settimana, che mi auguro abbiate notato (avete notato vero?) è stata determinata dal carico di lavoro, dai ritmi, necessità ed anche emozioni legati al matrimonio della mia pasticcera Giulia, lo scorso giovedì 8 luglio.

Gli sposi erano felici, radiosi, belli come solo due persone possono esserlo nel giorno in cui sigillano il loro amore con una promessa di eternità.

Il meteo non è stato propriamente favorevole, ma ha quantomeno concesso tranquillità per la cerimonia, l’uscita dalla chiesa degli sposi festanti, le foto e, raggiunto il luogo del ricevimento, Villa Camilla a Osnago, l’aperitivo.  A pranzo da poco iniziato si sono però scatenati in una serie infinita di nubifragi che hanno impedito di godere dei bellissimi ed ampi spazi verdi. 

Io ovviamente aspettavo con ansia (la Regina dell’Ansia sempre accanto a me, non mi abbandona mai!) il momento di montare e decorare la torta, sperando di non incontrare problemi, che crema e frutta portati fossero sufficienti al decoro e, soprattutto, sperando di essere riuscita a soddisfare le richieste di Giulia e Marco: l’obiettivo è stato centrato in pieno e io ho potuto al fine rilassarmi.

Vorrei aggiungere un sentito ringraziamento per Andrea, gestore di Villa Camilla, e per tutto il suo staff: tanto supporto, professionalità, cortesia, pazienza.  Davvero tanto bravi!

Archiviato il matrimonio di Giulia, Ilaria ed io siamo tornate al lavoro affrontando ciascuna le proprie aree di competenza, vivendo il periodo estivo che, gioco forza data l’assenza di Giulia, prevede orari di apertura un po' più corti ma, vi assicuro, ugualmente intensi.

Prendete nota, se non lo avete ancora fatto, dei nostri orari e non restate male se ci trovate chiuse la domenica: in questo periodo tutti hanno voglia di vacanze o almeno di fine settimana marittimi o montani e di fuga dal caldo cittadino. L’autunno arriverà prima di quanto crediamo e noi confidiamo sarà un autunno carico di lavoro e di tranquillità per affrontare al meglio la nostra attività.

Nel dubbio, per chi si fosse distratto, vi ricordo i nostri orari, validi fino al primo agosto:

da lunedì a venerdì 7.30 – 14.00

sabato 8.00 – 12.00

domenica e pomeriggi     CHIUSO


Vi abbraccio!


La torta del matrimonio di Giulia e Marco 


mercoledì 30 giugno 2021

DEDICATO A GIULIA

"Datevi il cuore,
Ma l’uno non sia rifugio all’altro.
Ergetevi insieme, ma non troppo vicini:
Poi che il tempio ha colonne distanti,
E la quercia e il cipresso
Non crescono l’una all’ombra dell’altro"
Il libro di poesie “Il Profeta” del poeta libanese Khalil Gibran (1883-1931) non è un semplice libro di poesie ma una sorta di guida dove trovare conforto, ispirazione, saggezza, benessere circa i più svariati aspetti della vita umana. La mia copia del libro mi fu regalata da mio fratello più di trent’anni fa, la conservo gelosamente e la consulto di sovente.

Le toccanti parole che vi ho citato riguardano il matrimonio. In effetti l’argomento di questa settimana è il matrimonio, ma non così in generale: vorrei parlarvi ma del Matrimonio dell’anno!!!

La nostra Giulia che con me è pasticcera di Pasticceria Su Misura, che guida con piglio deciso il nostro laboratorio dovendo sopperire alla mia minor presenza causata dal mio attuale più gravoso impegno in caffetteria, finalmente, al terzo rinvio (le cause le potete facilmente immaginare e non necessitano commenti) il prossimo 8 luglio convolerà a nozze.

I preparativi fervono e la vedo parecchio impegnata, senza che questo le sottragga tempo ed energie alla Pasticceria: beata giovinezza! mi viene da aggiungere con un filino di rammarico per le mie di energie che invece ultimamente spesso latitano.

La Regina dell’Ansia è sempre con me ovviamente: la torta di matrimonio di Giulia, semplice e raffinata, sarà opera mia. Vedo già le vostre espressioni! In questi anni ho prodotto tantissime torte di matrimonio, anche per amici e per il primo, e al momento unico, nipote che si è sposato, quindi niente di nuovo sotto il sole. Lo stress da torta di matrimonio c’è sempre: è un momento impegnativo, è una giornata importante e il pasticcere ha l’arduo compito di proporre un dolce buono, gustoso, accattivante che deve conquistare gli ospiti già satolli al termine del banchetto di nozze. In più, la torta di nozze arriva per ultima e di norma è la cosa che si ricorda maggiormente e il ricordo deve essere assolutamente positivo.

Fare la torta di matrimonio per Giulia, la mia bravissima pasticcera, è un onore e una sfida ancora più grande e io ci tengo molto a far fare a lei e alla nostra Pasticceria Su Misura un gran figurone.

Detto tutto questo vi posso dare alcune indicazioni pratiche: il giorno del matrimonio di Giulia, giovedì 8 luglio, Pasticceria Su Misura resterà chiusa.

Tra congedo matrimoniale e ferie, Giulia resterà assente circa un mesetto (aiuto!!!) e pertanto saremo solo Ilaria ed io al lavoro. Ne consegue che dal 5 luglio fino a fine mese ci sarà un anticipo di orario estivo: Pasticceria Su Misura sarà aperta con i seguenti orari:

da lunedì a venerdì 7.30 – 14.00

sabato 8.00 – 12.00

domenica e pomeriggi CHIUSO

Ad agosto Giulia rientrerà per dar modo anche a Ilaria, prima, e a me, in coda, di poter fare un po’ di vacanze. Gli orari di agosto non differiranno molto, ma per quelli c’è tempo: prima devo affrontare la torta di matrimonio di Giulia e poi sopravvivere alla sua lunga assenza!

Alcune delle nostre Wedding Cake


mercoledì 23 giugno 2021

ESTATE

"Distesa estate,
stagione dei densi climi
dei grandi mattini,
dell'albe senza rumore -
ci si risveglia come in un acquario -
dei giorni identici, astrali,
stagione la meno dolente
d'oscuramenti e di crisi,
felicità degli spazi,
nessuna promessa terrena
può dare pace al mio cuore
quanto la certezza di sole
che dal tuo cielo trabocca."

Solstizio d’estate, l’appuntamento con la stagione più calda e con il giorno più lungo dell’anno, giorno che inaugura ufficialmente la bella stagione, la stagione calda, la stagione delle vacanze!

Penso al mese di giugno, e il ricordo che affiora è quello delle vacanze al mare con mamma, sorella e fratello. Papà restava al lavoro e veniva a trovarci a metà vacanza. Riviera adriatica, pensione a gestione famigliare dove si gustavano prelibati piatti della cucina romagnola (a parte mio fratello che era in fase “mangio solo tazzine di ragù”), il gruppo di bambini con cui giocare in spiaggia ben nutrito, la sera un gelato e il cinema all'aperto, i primi filarini e la promessa di ritrovarsi l’anno dopo.

Ho sempre amato le vacanze nel mese di giugno e finché mi è stato possibile ho sempre scelto questo mese.

Nel 2009 aprendo Pasticceria Su Misura, il termine vacanze è andato per qualche anno fuori dal mio vocabolario. Poi, un po’ alla volta, sono riuscita a ritagliarmi qualche giorno ma solo nel mese di agosto.

Tre anni fa, con il grande supporto di Ilaria e Giulia, avevo riconquistato il privilegio di una settimana di stacco ad inizio giugno passando, nel 2018, una settimana in Salento (e da allora i pasticciotti sono entrati a far parte della nostra produzione di tutto l’anno), e trascorrendo una settimana in Umbria nel 2019.

Poi è successo quel che è successo e le mie conquiste si sono dissolte, avendo ben altro a cui far fronte.

Ad oggi, nonostante le perduranti difficoltà, il lavoro sta tenendo un registro più soddisfacente. Devo notare, rispetto al 2020, un minor desiderio di cioccolato, meno voglia di torta sacher e bignè allo zabaione, segno che forse ansia e depressione si sono un pochino alleggeriti; le mini sacher, forse proprio perché “mini”, e le torte rubino, che legano il cioccolato ai lamponi, restano comunque sempre ben posizionate nella classica dei dolci più richiesti. 
In questo periodo è soprattutto la caffetteria ad avere un massiccio carico di lavoro per soddisfare la sete e la voglia di fresco che la calura crea: spremute, centrifughe, caffè in ghiaccio, caffè shakerato, crema caffè freddo! Queste le richieste che vanno per la maggiore, sempre però accompagnate da un dolcetto, pasticciotto o pasticcino o brioche o biscotto!

Giugno è anche il mese in cui maturano le more di gelso, splendidi frutti che acquisto dall’azienda agricola Monteregina di Valgreghentino, per produrre una golosa confettura ottima a colazione ma anche meravigliosa con i formaggi freschi. Provare per credere.

I nostri caffè shakerati



mercoledì 16 giugno 2021

CIELO DI GIUGNO

"Cielo di giugno, azzurra giovinezza
dell’anno; ed allegrezza
di rondini sfreccianti in folli giri
nell'aria. Ombre, ombre d’ali
vedo guizzar sul bianco arroventato
del muro in fronte: ombre a saetta, nere,
vive al mio sguardo più dell’ali vere.
Traggon dal nulla, scrivendo con nulla
parole d’un linguaggio
perduto; e le cancellano
ratte, fuggendo via fra raggio e raggio."
In questo mese di giugno mi son ritrovata, con rinnovato stupore, a fare cose che non facevo più da davvero tanto tempo. Sono andata al cinema con la mia adorata amica, nel nostro cinema abituale, l’Anteo di Milano. Abbiamo visto un film francese di un giovane regista italiano. Sala piccola e non più di dieci persone.

Sono stata a due concerti di musica classica, sale occupate a metà della capienza, severo rispetto delle regole sanitarie, ma una enorme gioia nel trovarmi seduta in sala, ascoltare la musica dal vivo e poter far arrivare il mio caloroso applauso agli artisti.

Sono andata a trovare amici di vecchissima data, amici dei miei genitori in effetti, conosciuti durante lontane vacanze al mare, io bambina e loro adulti, fidanzati prossimi al matrimonio. È stato bello ritrovarsi, coetanei e amanti dei gatti.

Sono stata a pranzo nel nostro ristorante d’elezione, il Sottovento a Lierna, sentendomi tranquilla e sicura perché so bene che loro, al pari nostro, sono attenti, coscienziosi e rispettosi delle regole.

Sto aiutando a preparare il festival Craveggia In Musica (vi ricordate? Ve ne ho parlato lo scorso anno ad inizio agosto) e sono certa che anche l’edizione 2021 sarà ricca di fantastica musica e di tanta emozione.

Sto rispondendo a diverse richieste di preventivi per battesimi e cerimonie previste per i prossimi mesi. Questo è un bel segnale per Pasticceria Su Misura. So bene che un preventivo fatto non è certamente un ordine che matematicamente si concretizza ma vi assicuro che, anche se è un lavoro più impegnativo di quanto si possa credere, la sensazione che sperimento è di grande soddisfazione.

E a breve avrò un compito molto importante da portare a termine, un dolce molto speciale.
Ma su questo mantengo ancora un po’ di riserbo.



mercoledì 9 giugno 2021

GIUGNO

"È il mese dei prati erbosi e delle rose;
il mese dei giorni lunghi e delle notti chiare.
Le rose fioriscono nei giardini, si arrampicano
sui muri delle case. Nei campi, tra il grano,
fioriscono gli azzurri fiordalisi e i papaveri
fiammanti e la sera mille e mille lucciole
scintillano fra le spighe.
Il campo di grano ondeggia al passare
del vento: sembra un mare d’oro.
Il contadino guarda le messi e sorride. Ancora
pochi giorni e raccoglierà il frutto delle sue fatiche."
(G. Carducci)

Giugno è arrivato! Le giornate più lunghe di tutto l’anno, il caldo, i papaveri. In particolare mi tornano in mente le sensazioni degli anni della scuola, quando arrivava l’ultimo giorno, l’inizio delle vacanze e quel sapore di libertà. Immancabile la pizza con tutta la classe e a volte qualche insegnante, i saluti, le risate, la voglia di festa. La mia libertà durava, in effetti, poco. Presto la mamma, che per qualche giorno ci lasciava poltrire nel letto, arrivava di buon’ora a sollevare le tapparelle, dare la sveglia e qualche incombenza; se non era la mamma, arrivava papà a chiedere un aiuto. Confesso che allora un po’ mi pesava, avrei voluto dedicarmi all'ozio, alle amiche e ai giochi; è anche vero che i miei genitori mi hanno insegnato il valore del lavoro, della fatica e della conquista e di questo ringrazio entrambi.

Anche oggi, anche quest’anno, l’arrivo di giugno segna la fine dell’anno scolastico. Mi chiedo quanto i bambini e i ragazzi da poco tornati nelle loro aule, da cui il virus cattivo li ha tenuti parecchio lontano, siano quest’anno effettivamente contenti come lo ero io da ragazzina. Probabilmente lo sono anche loro e, io credo, lo siano anche i loro insegnanti. Anche nella corte di Pasticceria Su Misura si percepisce una frizzante aria di cambio di passo, di abbandono di impegni e voglia di buttarsi nel dolce far nulla.

Certamente a questa atmosfera più leggera contribuisce anche la sensazione, speriamo più solida e più vera rispetto allo scorso anno, di fine emergenza. Io me lo auguro davvero anche se, non voglio sembrare la solita pessimista, ma la realtà è cosi, dovremo continuare a mantenere alta l’attenzione e il rispetto verso tutti. Questo io penso dovremo tenerlo bene a mente per sempre, anche dopo, anche quando tutto sarà solo un brutto ricordo.

Noi proseguiamo nel nostro lavoro con grinta, cura e attenzione. Ci sono compleanni, anniversari e molte occasioni da festeggiare e noi siamo con voi e la vostra soddisfazione è il frutto della nostra fatica.



mercoledì 2 giugno 2021

PER VERI SOGNATORI

"Sulla Luna, per piacere,

non mandate un generale:

ne farebbe una caserma

con la tromba e il caporale.

Non mandateci un banchiere

sul satellite d'argento,

o lo mette in cassaforte

per mostrarlo a pagamento.

Non mandateci un ministro

col suo seguito di uscieri:

riempirebbe di scartoffie

i lunatici crateri.

Ha da essere un poeta

sulla Luna ad allunare:

con la testa nella Luna

lui da un pezzo ci sa stare...

A sognar i più bei sogni

è da un pezzo abituato:

sa sperare l'impossibile

anche quando è disperato. 

Or che i sogni e le speranze

si fan veri come fiori,

sulla Luna e sulla Terra

fate largo ai sognatori!"

(G. Rodari, Filastrocche per tutto l’anno)


Tutti noi abbiamo una gran voglia di sognare, sognare una vita fatta di tante piccole cose buone, di tempo passato con gli amici per una cena, di un bel film al cinema e di un bel concerto seduti in platea. Pare che tutto questo si stia a poco a poco concretizzando, anche se continueremo a tenere alta la guardia.

Tre anni fa, e qui l’effetto “cambio era geologica” è certo, con mia grande gioia riuscii a ritagliarmi una settimana di vacanza all’inizio di giugno per tornare con il mio amato nel magnifico Salento. Il risultato di quella strepitosa vacanza fa bella mostra di sé ogni giorno sul banco di Pasticceria Su Misura ed è il pasticciotto! Se avete voglia di scorrere all’indietro il nostro blog arrivando fino al luglio del 2018 troverete il mio articolo in proposito.

Forse però non tutti sanno che l’Associazione Pasticceri Salentini aveva lanciato lo scorso anno il primo “Pasticciotto Day” scegliendo come data il primo di giugno per celebrare la fine del lock down. Tutti noi sappiamo quel che abbiamo passato in questo anno quindi non mi ripeto. Il primo giugno 2021 è stato ancora “Pasticciotto Day”, seconda edizione. Il pasticciotto è un dolce semplice e sorprendente come talvolta è la vita e la nostra voglia di continuare a viverla.

Comunque tranquilli! Se vi siete persi il Pasticciotto Day o non avete la possibilità di programmare una vacanza in Salento, da Pasticceria Su Misura il pasticciotto è diventato una presenza costante, nella sua forma e dimensione classica, la nostra buona frolla e il ripieno di crema aromatizzata al limone con o senza amarene. Ormai è Pasticciotto Day tutto l’anno!

Peraltro la versione con le amarene è la mia preferita nonostante all’inizio fossi scettica a causa del mio scarso gradimento per questo frutto, colpa di un episodio risalente all’infanzia quando, bambina, assaggiai golosamente un frutto che sembrava proprio una succulenta ciliegia ma in realtà era una amarena il cui gusto non mi piacque neanche un po’. E voi? Di che pasticciotto siete?

Intanto che meditate sul vostro pasticciotto preferito colgo la palla al balzo anche per augurarvi Buon 2 Giugno, festa della Repubblica.